VIENI IN NEGOZIO CON LA TUA BICI
HAI SUBITO UNO SCONTO DEL 10%

Realizziamo laghetti da giardino su misura dal 1981!

Chiama per una consulenza gratuita: 06 8861543

rivista vivi consapevole

N. 76

DA SETTEMBRE TROVI IN NEGOZIO
LA NUOVA LINEA DI MANGIMI

RIVENDITORE AUTORIZZATO ADA

ELOS TEST KIT

Una gamma completa, con precisione da laboratorio

ADVANCED LINE FERTILIZERS

ELOS

Revisioniamo e ripariamo filtri esterni per acquari e laghetti

Disponibile anche un servizio di riparazione acquari

NOVITA'!

PRODOTTI EHEIM DI ALTA QUALITA'

NUOVI ARRIVI!

SUBSTRATO PER PIANTE ACQUATICHE

Aqua Soil Powder Amazonia

NUOVI ARRIVI!

VASTA SCELTA DI PIANTE ACQUATICHE

SISTEMA DI ILLUMINAZIONE

SLIM LED DAYLIGHT

Per i vostri laghetti sono arrivate delle Ninfee spettacolari!


PRONTE ALL'USO

Uno dei pesci d’acquario più diffusi in tutto il mondo è sicuramente il Carassius auratus, vale a dire il pesce rosso comune che tutti conosciamo ma, da dove ha origine questa specie così popolare?

Le sue prime tracce risalgono all’antica Cina, dove circa 1000 anni fa era allevato per la prima volta. In quel periodo, gli allevatori selezionavano i migliori esemplari di carpe selvatiche caratterizzati dalla mutazione genetica della colorazione rossa e dorata. Il loro scopo era quello di coltivarli negli stagni ornamentali per la loro bellezza. In poco tempo, il pesce rosso divenne simbolo di fortuna e prosperità nella cultura cinese e venne diffuso in tutto il mondo. Nel 1600 approdò in Europa, dove venne considerato un animale di grande pregio e collocato nelle vasche ornamentali dei giardini nobiliari.

Con il passare del tempo, i giapponesi cominciarono a selezionare il Carassius auratus per la sua bellezza e tra le varietà da loro allevate nacque la coda a velo, la testa di leone e la telescopica. La sua popolarità crebbe e si svilupparono nuove varietà dall’aspetto sempre più stravagante e dai colori sorprendenti.

Oggi è diventato uno degli animali da compagnia preferiti in tutto il mondo. La sua bellezza e la sua delicatezza richiedono cure e attenzioni, ma l’ammirazione dei colori e dei movimenti di questo pesce dona un grande piacere ai suoi proprietari.

Cosa sapere prima di prendere un pesce rosso? Il pesce rosso cosa mangia? Ecco qualche informazione utile.

La pratica comune di tenere i pesci rossi in piccole bocce è deleteria per la loro salute, in quanto non possono vivere in condizioni favorevoli. Invece di optare per tale soluzione, sarebbe opportuno predisporre un acquario ampio per tutti gli animali o creare un laghetto artificiale, dove possono nuotare liberamente.

Il laghetto rappresenta una soluzione ideale per chi ha uno spazio all’aperto, in quanto non solo permette ai pesci di avere a disposizione lo spazio di cui hanno bisogno, ma rappresenta anche un’ottima aggiunta decorativa per tutti i giardini, grandi o piccoli. Inoltre, gli esperti del settore possono collocarvi piante che necessitano di umidità e della presenza di acqua. Le piante acquatiche oltre a pulire l’acqua del laghetto, svolgono anche un’importante funzione alimentare per i pesci rossi.

Il pesce rosso nato come simbolo di prosperità e bellezza nella lontana Cina, oggi è diventato uno degli animali d’acquario più amati al mondo.

Lascia un commento